// archivio

nasa

Questo tag è associato con 1 articoli



1 Mar/12

La NASA ed i computer smarriti, rubati e violati: leggerezze spaziali

La NASA ed i computer smarriti, rubati e violati: leggerezze spaziali

A chiunque, tra noi, è accaduto di perdere qualcosa, da oggetti di piccole dimensioni e poco conto, fino a qualcosa di importante, con qualcuno che riesce anche a smarrire, sebbene temporaneamente ed in modo accidentale o volontario che sia, la moglie o il marito. Tutto questo accade nella vita privata come nel mondo del lavoro ed avviene anche nei contesti teoricamente più controllati come quello della

14 Feb/12

Addio ai mainframe: la NASA spegne l’ultimo dei suoi dinosauri

Addio ai mainframe: la NASA spegne l’ultimo dei suoi dinosauri

Difficile dire se nella decisione di spegnere l'ultimo mainframe presente nelle sue installazioni sia stata, per la NASA, una mera conseguenza dell'evoluzione del mercato, che vede la presenza di soluzioni differenti, o dei corposi tagli che l'amministrazione Obama ha imposto per far fronte alla crisi economica. In qualunque modo la si voglia vedere, l'ultimo IBM Z9 ancora in attività presso il Marshall Space Flight Center, di proprietà dell'agenzia spaziale americana, ha visto avviare...

15 Apr/10

Robonaut2: un robot umanoide alla conquista dello spazio

Robonaut2: un robot umanoide alla conquista dello spazio

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Dopo “Niente sesso, siamo Inglesi” potremmo dire "niente astronauti, siamo yankee!": a fare il verso al titolo un film del 1973, uscito quattro anni dopo il discusso allunaggio da parte degli astronauti dell'Apollo 11, sono le recenti dichiarazioni della NASA. Negli ultimi 40 anni sono stati spesi ingenti capitali spesi, sono occorsi alcuni incidenti al progetto Shuttle che hanno anche causato perdite...


Realizzazione Sito Gestionale Immobiliare

26 Nov/08

Internet nello spazio, primo grande successo della NASA con DTN

Internet nello spazio, primo grande successo della NASA con DTN

Internet dallo spazio, email dalla missione che tra qualche anno metterà piede su Marte e, perché no, immagini in streaming dalla stazione spaziale internazionale ed una conversazione VoIP con un’installazione posta sul suolo lunare. Fantascienza? Sulla base degli ultimi test condotti dalla NASA decisamente no. L’agenzia spaziale statunitense ha infatti reso noti i risultati delle sperimentazioni che si stanno conducendo e che fanno uso di DTN (Disruption-Tolerant Networking)...