// archivio

ambiente

Questo tag è associato con 1 articoli



21 Mar/12

La pubblicità nelle app riduce l’autonomia di smartphone, tablet e notebook

La pubblicità nelle app riduce l’autonomia di smartphone, tablet e notebook

Pubblicità anima del commercio e, a quanto pare, anima dannata per ciò che riguarda ambiente, ed energia. Questo almeno secondo quanto è emerso in uno studio della Purdue University, riferito al consumo di corrente di dispositivi come smartphone, tablet, notebook mentre stanno eseguendo determinati applicativi. Sul banco degli imputati, è bene chiarirlo subito c'è, prima di tutto, Angry Birds, il popolare rompicapo che sta spopolando su

24 Giu/10

Dai display LCD esausti un aiuto per la salute dell’uomo

Dai display LCD esausti un aiuto per la salute dell’uomo

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Noti in Italia come RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e meglio conosciuti nel resto del mondo come e-waste, i prodotti di tecnologia giunti alla fine del loro ciclo di vita rappresentano ormai un dato importante nella bilancia annuale dei rifiuti prodotti dall'uomo. La complessità e l'elevato numero di materiali diversi che li compongono ne rendono problematico, in certi casi, il riciclo,...

14 Giu/10

Australia: pista ciclabile realizzata con cartucce per stampanti

Australia: pista ciclabile realizzata con cartucce per stampanti

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); La sempre più capillare diffusione dei personal computer e delle relative periferiche, oltre ad innegabili benefici in termini di efficienza per quanto riguarda le attività lavorative, a cui si uniscono i vantaggi di uno valido strumento di intrattenimento personale, ha portato con sé anche delle problematiche, alcune di esse legate all'inquinamento. PC, periferiche e soprattutto materiali esausti, una...




17 Mag/10

ASUS U30JC: obiettivo eco-compatibilità quasi raggiunto

ASUS U30JC: obiettivo eco-compatibilità quasi raggiunto

Forse inizialmente più come esercizio di stile che altro, a fine 2007 ASUS iniziò a far parlare della sua famiglia di notebook realizzati con lo chassis in bambù, una soluzione in grado di mettere d'accordo gli amanti delle tendenze stilistiche ai seguaci del rispetto dell'ambiente. A due anni e mezzo da allora il costruttore taiwanese prosegue nella realizzazione di portatili che fanno uso di questo materiale, con l'intento di arrivare a realizzare...

23 Apr/10

Lenovo ThinkPad serie L, i notebook dall’anima verde

Lenovo ThinkPad serie L, i notebook dall’anima verde

Migliaia e migliaia di tonnellate di rifiuti provenienti da apparati elettronici vanno ogni anno ad aumentare la quantità di materiale non biodegradabile che viene a gravare su un ecosistema già di per sé abbastanza provato; perché dunque non pensare a riutilizzare parte di questo materiale? E' ciò a cui ha pensato Lenovo, avviando un programma che prevede la realizzazione di alcuni suoi prodotti con materiali riciclati che vengono così reimmessi...

23 Apr/10

Lenovo ThinkPad serie L, i notebook dall’anima verde

Lenovo ThinkPad serie L, i notebook dall’anima verde

Migliaia e migliaia di tonnellate di rifiuti provenienti da apparati elettronici vanno ogni anno ad aumentare la quantità di materiale non biodegradabile che viene a gravare su un ecosistema già di per sé abbastanza provato; perché dunque non pensare a riutilizzare parte di questo materiale? E' ciò a cui ha pensato Lenovo, avviando un programma che prevede la realizzazione di alcuni suoi prodotti con materiali riciclati che vengono così reimmessi...

17 Mar/10

Occhiali 3D, anti-igienici ed inquinanti

Occhiali 3D, anti-igienici ed inquinanti

Nonostante il cinema in 3D non possa considerarsi una novità in quanto già presente da tempo, l'avvento di titoli quali Avatar ne ha vertiginosamente accelerato la fama, a tal punto che per i film d'azione ma non solo, la scelta di girarli in tre dimensioni sembra ormai un qualcosa di obbligato. Com'è noto, per fruire appieno degli effetti resi possibili da questa tecnologia cinematografica, occorre indossare degli occhiali appositi, che sono finiti sulla...

10 Feb/10

Corky, il mouse in sughero che non può vedere le batterie

Corky, il mouse in sughero che non può vedere le batterie

In tema di mouse ne abbiamo ormai viste e sentite di tutti i colori; il piccolo dispositivo, dal quale sembra impossibile fare a meno nonostante i numerosi tentativi di realizzare apparati in grado di sostituirlo, ne ha infatti molte da raccontare, nei suoi oltre 40 anni di vita. Anche se ormai facente parte degli “enta”, il roditore, che in Italia ha conservato il nome inglese ma che in altri stati come Spagna e Francia viene chiamato proprio topo, cerca comunque di rimanere...

10 Feb/10

PrePeat, la stampante che usa la plastica riciclabile al posto della carta

PrePeat, la stampante che usa la plastica riciclabile al posto della carta

A dirla tutta le stampanti in grado di funzionare senza inchiostro e toner non sono una novità assoluta, ma PrePeat introduce un secondo concetto: quello della completa riusabilità del supporto di stampa, che non è cartaceo, ma plastico. La base è infatti il PET (PoliEtilenTereftalato), vale a dire il materiale con il quale vengono realizzate le comuni bottiglie per acqua; al posto degli alberi per produrre cellulosa e poi da lì la carta, si usa cioè...

5 Feb/10

Scosce solBAT II, la ricarica gratis del cellulare grazie al Sole

Scosce solBAT II, la ricarica gratis del cellulare grazie al Sole

Schiavitù nei confronti del petrolio e degli idrocarburi in generale, paura del nucleare, insofferenza verso il termoelettrico a causa del suo impatto sull'ambiente; sono questi i nodi cruciali che dettano le regole in ambito energia e che portano a considerare sempre maggiormente alternative come l'eolico ma soprattutto il fotovoltaico. Queste fonti che, oltretutto, rappresentano un qualcosa di inesauribile, offrono inoltre il vantaggio di essere rispetto dell'ecosistema...

11 Gen/10

Shuttle SPA e MicroSPA: i notebook diventano verdi e modulari

Shuttle SPA e MicroSPA: i notebook diventano verdi e modulari

Esistono alcune domande che da sempre attanagliano gli appassionati del settore hi-tech e che talvolta hanno la propria risposta negli enormi interessi in gioco, che condizionano spesso le scelte progettuali dei prodotti oltre che, ovviamente, quelle di marketing. Entrambi questi aspetti possono poi in certi frangenti ripercuotersi negativamente sull'impatto ambientale dei dispositivi, quando questi ultimi giungono al termine del loro ciclo di vita; basti pensare ad esempio ai caricabatterie...

31 Dic/09

Tutto il National Geographic dal 1888 ad oggi in un hard disk da 160 GB

Tutto il National Geographic dal 1888 ad oggi in un hard disk da 160 GB

Uno dei punti di riferimento a livello internazionale per quanto riguarda la divulgazione di materie scientifiche e non solo è senza dubbio il National Geographic, che vanta una storia di 121 anni, grazie anche alla pubblicazione del celebre magazine. Per venire incontro alle esigenze dell'attuale utenza, sempre meno propensa a far uso della carta, preferendo a questa i supporti digitali, la fondazione ha messo in commercio la versione digitalizzata di tutti i numeri finora...

10 Nov/09

IBM progetta il verde: datacenter ad impatto ambientale zero nel prossimo futuro

IBM progetta il verde: datacenter ad impatto ambientale zero nel prossimo futuro

Il costante aumento nell'utilizzo della Rete e degli strumenti informatici in generale, ha di fatto profondamente mutato, accrescendole, le esigenze dei datacenter, installazioni dove i numerosi server di un'azienda conservano dati e gestiscono transazioni. Come tutti gli apparati, il computer ed i server hanno ovviamente bisogno di energia elettrica per funzionare che, nel caso delle server farm diventa una quantità importante, cosa che si traduce in una consistente fonte...

31 Ago/09

eBook reader più ecocompatibili dei libri tradizionali?

eBook reader più ecocompatibili dei libri tradizionali?

Gli eBook sarebbero più eco-compatibili dei loro alter-ego stampati su carta. A dirlo è uno studio di Cleantech Group, che, prendendo come apparato di riferimento il noto Kindle di Amazon ed i tradizionali libri stampati, ha affermato quello che forse in molti già sospettavano. La ricerca evidenzia come il lettore digitale consentirebbe di evitare l'immissione in atmosfera di 1074 kg di CO2 ipotizzando che il dispositivo possa sostituire una media di tre libri...

26 Giu/09

La crisi, l’e-learning e l’ambiente

La crisi, l’e-learning e l’ambiente

La crisi rappresenta sicuramente una sfida per coloro che si occupano di formazione. Come ho segnalato in questo post , con la restrizione dei budget aziendali, la formazione è infatti uno dei primi settori in cui si effettuano tagli. Tutto questo non significa che, in qualche caso, la crisi non possa rappresentare un'opportunità per l'e-learning. Continua a leggere La crisi, l’e-learning e l’ambiente… Commenta » Continua a leggere –...