// Informativa Privacy

Se sei un visitatore di questo sito, per le leggi sulla privacy, siamo tenuti a comunicarti che per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti attraverso cookie.

Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l’utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, pubblichiamo qui di seguito il testo sulla Privacy di DoubleClick (che è comunque generalizzabile anche per Google) in cui parla anche dei cookie DART (gli stessi utilizzati da Google per analizzare le abitudini dei visitatori e fornire informazioni complete agli operatori di marketing di conoscere il rendimento delle proprie campagne pubblicitarie su internet o dei propri risultati di ricerca a pagamento e quindi al quale sei sottoposto anche visitando questo sito). Tale testo sarà in grado di fornirti maggiori informazioni e disabilitare i cookie DART nel caso in cui vorrai farlo:

Che cosa sono i cookie?
Un “cookie” è un piccolo file di testo contenente una stringa di caratteri alfanumerici. Esistono due tipi di cookie: i cookie persistenti e i cookie della sessione. Un cookie persistente viene inserito dal tuo browser web nella cartella dei cookie sul disco rigido del computer. Un cookie persistente rimane nella cartella dei cookie, che è gestita dal tuo browser web, anche dopo aver chiuso il browser. Un cookie della sessione è temporaneo e scompare dopo la chiusura del browser. I prodotti di pubblicazione annunci e di risultati di ricerca a pagamento (“DART Search”) di DoubleClick utilizzano lo stesso cookie: il cookie DART. Il cookie DART è un cookie persistente ed è costituito dal nome del dominio che ha impostato il cookie (“ad.doubleclick.net”), dalla durata del cookie e dal parametro “value”. La tecnologia DART di DoubleClick genera una serie univoca di caratteri per la porzione “value” del cookie.

Che effetto produce il cookie DoubleClick sul mio computer?
Se nella tua cartella Cookie è presente un cookie DoubleClick, è molto probabile che si tratti di un cookie DART. Il cookie DART di DoubleClick permette agli operatori di marketing di conoscere il rendimento delle proprie campagne pubblicitarie su Internet o dei propri risultati di ricerca a pagamento. Molti operatori di marketing e siti Internet utilizzano la tecnologia DART di DoubleClick per pubblicare i propri annunci o gestire i propri risultati di ricerca a pagamento. I prodotti DART di DoubleClick impostano o riconoscono un cookie persistente univoco quando viene visualizzato un annuncio o viene selezionato un risultato di ricerca a pagamento. Le informazioni, che gli operatori di marketing ottengono tramite il cookie DART, comprendono il numero di utenti unici che hanno visualizzato i loro annunci, il numero di utenti che hanno fatto clic sui loro annunci o sui loro risultati di ricerca a pagamento su Internet e gli annunci o i risultati di ricerca a pagamento sui quali hanno fatto clic.

Perché il cookie continua ad essere visualizzato anche dopo averlo eliminato?
Quando accedi a qualsiasi sito web o motore di ricerca che utilizza la tecnologia DART di DoubleClick, i nostri server verificano se sul tuo computer è già presente un cookie DART. Se i server non rilevano cookie DART, provano a impostare un cookie in risposta alla “richiesta” del tuo browser di visualizzare tale pagina web. Se non vuoi un cookie DART con valore univoco, puoi ottenere un cookie DART DoubleClick “di disattivazione”. In alternativa, puoi modificare le impostazioni del tuo browser Internet per la gestione dei cookie. Questa operazione è descritta nella domanda successiva.
Come faccio a modificare le impostazioni in modo da accettare o rifiutare i cookie?

Per eliminare gli eventuali cookie accettati correntemente e per rifiutare o limitare i cookie in futuro, procedi in uno dei seguenti modi:
IMPORTANTE. SE ELIMINI IL COOKIE DI DISATTIVAZIONE, DOVRAI RICOMINCIARE LA PROCEDURA DI DISATTIVAZIONE. SE IL TUO BROWSER BLOCCA TUTTI I COOKIE O I COOKIE DI TERZE PARTI, VERRÀ BLOCCATA ANCHE L’IMPOSTAZIONE DEI COOKIE DI DISATTIVAZIONE.

* Se utilizzi Internet Explorer 6.0, apri il menu Strumenti, Opzioni Internet, scheda Privacy. Questa versione di Internet Explorer è la prima a utilizzare P3P per distinguere tra i vari tipi di cookie. P3P utilizza informative sulla privacy standardizzate realizzate dall’emittente del cookie per gestire la tua accettazione dei cookie. Nella scheda “Privacy”, fai clic sul pulsante “Avanzate”. Seleziona “Sostituisci gestione automatica cookie” e scegli se accettare, bloccare o chiedere conferma per i “Cookie dei siti Web visualizzati” e i “Cookie di terze parti”. Se desideri bloccare tutti i cookie provenienti dal dominio doubleclick.net di DoubleClick, vai alla sezione “Siti Web” della scheda “Privacy” e fai clic sul pulsante “Modifica”. Nel campo “Indirizzo sito Web”, inserisci “doubleclick.net”, seleziona “Blocca”, quindi fai clic su OK (il menu scompare); fai clic nuovamente su OK per tornare al browser.

*Se utilizzi Netscape 6.0 o versioni successive, apri il menu “Modifica” nella barra dei menu, fai clic su “Preferenze”, fai clic su “Avanzate” e seleziona il campo “Cookie”. Verifica se nel riquadro è presente l’opzione “Avverti prima di memorizzare un cookie” o “Disabilita i cookie”. Fai clic su “OK”. Premi il pulsante “Start”, fai clic su “Cerca” > “File o cartelle”, digita “cookies.txt” nel campo di ricerca, quindi fai clic su “Cerca”. Quando vengono visualizzati i risultati di ricerca, trascina tutti i file nel “Cestino”. Ora chiudi e riavvia Netscape. In base all’opzione selezionata in precedenza, ti verrà chiesta conferma delle nuove impostazioni dei cookie oppure nessun cookie verrà impostato o ricevuto.
*Se utilizzi Mozilla o Safari, visita i relativi siti web per scoprire come disattivare i cookie in quei programmi.

Che cosa sono i web beacon?
I web beacon sono piccole stringhe di codice HTML collocate in una pagina web. Talvolta sono denominati “clear GIF” (Graphics Interchange Format) o “pixel tag”. I web beacon sono utilizzati prevalentemente insieme ai cookie. DoubleClick utilizza i web beacon insieme ai propri prodotti e servizi, compresi la pubblicazione degli annunci e i risultati di ricerca a pagamento (“DART Search”). Poiché un web beacon è solo 1 pixel di altezza x 1 pixel di larghezza, risulta invisibile sullo schermo del computer. Se i web beacon fossero più grandi (ad esempio 100 pixel di altezza per 100 pixel di larghezza), il caricamento della pagina web richiederebbe molto più tempo e il layout della pagina risulterebbe compromesso.

Nel 2002, operando insieme a un vasto gruppo di aziende di settori diversi, tra cui altre aziende tecnologiche, fornitori di certificati SSL e siti web, DoubleClick ha collaborato alla stesura di “Best practice” per l’uso dei web beacon. Fai clic qui per visualizzare le linee guida (disponibili solo in inglese) e un elenco delle aziende che hanno partecipato alla loro stesura.
Che cosa sono i “dati di identificazione personale”?
I “dati di identificazione personale” sono le informazioni che consentono di identificare o localizzare con precisione una determinata persona, tra cui, a titolo esemplificativo, nome, indirizzo, numero di telefono, indirizzo email, social security number, numero di conto corrente o numero di carta di credito.

Che cosa sono i “dati di identificazione non personale”?
I “dati di identificazione non personale” sono le informazioni che non consentono di identificare una determinata persona. Fanno parte di questo tipo di dati, ad esempio, l’Internet Service Provider di un utente, il sistema operativo e il tipo di browser di un computer, nonché l’ID di un cookie univoco DART di DoubleClick.
I prodotti di ricerca e di pubblicazione annunci di DoubleClick utilizzano dati di identificazione non personale. È possibile che alcuni dei nostri clienti associno alle proprie campagne pubblicitarie i dati di identificazione personale che hai fornito loro (ad esempio un codice cliente, se ti sei registrato o hai fatto acquisti sui loro siti web). Benché questo codice possa essere trasferito dal cliente ai server degli annunci di DoubleClick durante la procedura di pubblicazione degli annunci, DoubleClick non è in grado di riconoscere queste informazioni come dati di identificazione personale e di associarli ad alcuna persona.

Che cosa sono i “dati sensibili”?
Per DoubleClick, il termine “dati sensibili” include in modo categorico, ma a titolo esemplificativo, i dati relativi a una persona riguardanti le sue condizioni mediche o di salute, il suo comportamento o orientamento sessuale, la sua situazione finanziaria dettagliata, le informazioni apparentemente correlate ai bambini di età inferiore a 13 anni al momento della raccolta dei dati o le informazioni che permettono di individuare la posizione geografica precisa in tempo reale di una persona ottenute per mezzo di servizi di localizzazione geografica quali i dispositivi basati su tecnologia GPS. I “dati sensibili” comprendono inoltre i dati di identificazione personale altrimenti protetti dalle leggi federali o statali (ad esempio i dati degli abbonati ai servizi via cavo o gli archivi dei servizi di noleggio video). DoubleClick non utilizza “dati sensibili” per pubblicare annunci Internet mirati.

Che cos’è la pubblicazione di annunci?
Per finanziare i propri contenuti senza addebitare alcun importo ai visitatori, i siti web vendono spazi pubblicitari sulle proprie pagine web. Le aziende come DoubleClick forniscono ai proprietari dei siti web e agli inserzionisti una tecnologia che permette loro di pubblicare annunci su Internet. I server degli annunci di DoubleClick funzionano sotto la direzione e a nome dei nostri clienti.

Quando visiti un sito web, il browser Internet del tuo computer trasmette una “richiesta” al server di tale sito, “chiedendo” di inviarti la pagina web che cerchi. La maggior parte delle pagine web contengono componenti provenienti da fonti diverse. Ad esempio, una pagina web di un sito di notizie può ottenere la propria rubrica meteo da un determinato fornitore, i risultati sportivi da un’altra fonte e la pubblicità da server ancora diversi.

Se il sito web utilizza la tecnologia DoubleClick per visualizzare gli annunci, la pagina web conterrà un codice che ordina al tuo browser di riempire lo spazio pubblicitario disponibile su tale pagina con contenuti provenienti da uno dei server degli annunci di DoubleClick. I clienti di DoubleClick selezionano il formato, il contenuto e la posizione degli annunci, nonché i criteri che permettono di controllare quali annunci pubblicare e in che momento. La tecnologia di pubblicazione degli annunci di DoubleClick utilizza un cookie per aiutare i clienti a identificare gli annunci da visualizzare. Quando viene ricevuta una “chiamata” da parte di uno dei server degli annunci di DoubleClick, tale server verifica se il browser “chiamante” ha inviato un cookie con la richiesta di visualizzazione degli annunci. Se, dopo aver “testato” l’accettazione dei cookie da parte del browser, il server non “vede” un cookie DoubleClick univoco o un cookie di disattivazione, imposta un cookie di annuncio DoubleClick univoco. Se tale cookie è già presente nel browser, il server lo “riconosce” e utilizza il suo ID univoco a fini di targeting e di generazione dei rapporti secondo quanto stabilito dal cliente di DoubleClick. Se nel browser è presente un cookie di disattivazione di DoubleClick, il server utilizza solo le informazioni non correlate al cookie trasmesse automaticamente nell’ambiente Internet (ad esempio, il tipo di browser, l’Internet Service Provider e le informazioni riguardanti il contenuto generale della pagina o del sito visualizzato nel browser) per determinare quale annuncio deve essere pubblicato. Talvolta, i beacon web sono utilizzati insieme al cookie DART quando i clienti desiderano poter usufruire di capacità di targeting o di generazione dei rapporti più versatili.

Come fa un cliente che pubblica annunci a utilizzare la tecnologia DoubleClick per il targeting o la selezione degli annunci da pubblicare?
I nostri clienti memorizzano i propri annunci sui server degli annunci di DoubleClick. Quando accedi a una pagina web nella quale un cliente utilizza la tecnologia DoubleClick per pubblicare gli annunci, il codice che il publisher del sito web ha inserito nella pagina web indica al tuo browser di inviare una richiesta di annuncio al server degli annunci di DoubleClick. Quando il server degli annunci di DoubleClick riceve una richiesta, seleziona un annuncio in base ai criteri scelti dal cliente e alle informazioni registrate rispetto all’ID del cookie univoco.

Ad esempio, supponiamo che il sito web di un cliente attiri un pubblico prevalentemente maschile, di età compresa tra 18 e 45 anni, interessato allo sport, alla moda e ai gadget elettronici. Il cliente si rivolge quindi ai rivenditori di articoli sportivi, di moda e di elettronica per chiedere loro se desiderano inserire annunci sul suo sito. Questi rivenditori forniscono al cliente annunci che egli memorizza sul server degli annunci di DoubleClick. Il cliente attribuisce a questi annunci codici specifici, ad esempio sport = 1, moda = 2 e gadget elettronici = 3. Sulle pagine in cui desidera pubblicare le tre categorie di annunci, il publisher del sito installa un tag di annuncio contenente i tre codici. Sulle pagine del sito che ritiene attirino solo gli utenti interessati allo sport, il cliente può installare un tag di annuncio contenente solo il codice 1, che designa gli annunci relativi allo sport.

DoubleClick non suggerisce ai propri clienti i criteri da selezionare né gli annunci da utilizzare per il targeting rispetto a tali criteri. I clienti scelgono le categorie che desiderano associare agli annunci che si sono impegnati a pubblicare, i codici che desiderano associare a queste categorie e i codici che desiderano includere in ciascuno dei tag di richiesta di annuncio. Nel contratto stipulato con DoubleClick, i clienti che pubblicano annunci si impegnano a non utilizzare, per il targeting degli annunci, informazioni che DoubleClick potrebbe riconoscere come “sensibili” o di identificazione personale degli utenti.
Quali informazioni vengono raccolte da un cliente che utilizza la tecnologia di pubblicazione degli annunci di DoubleClick?

Ogni volta che uno dei server degli annunci di DoubleClick riceve una richiesta di annuncio o di beacon web, vengono registrate le informazioni relative alla richiesta ricevuta e all’annuncio o al beacon web pubblicato, ad esempio la data, l’ora, il sito web sul quale l’immagine o l’annuncio è stato pubblicato, l’ID del cookie del computer che ha visualizzato l’annuncio, il sistema operativo utilizzato dal browser.

DoubleClick utilizza in qualche modo le informazioni relative alla pubblicazione degli annunci?
No. Le informazioni registrate sui server di DoubleClick mediante l’uso da parte dei nostri clienti della nostra tecnologia appartengono esclusivamente ai rispettivi clienti. Benché tali informazioni possano essere registrate su un server DoubleClick, il rapporto di DoubleClick con il proprio cliente è quello di un agente o di un processore. Di conseguenza, DoubleClick non possiede queste informazioni e non può quindi utilizzarle ai propri fini commerciali, né in qualsiasi altro modo non autorizzato dal cliente in questione. Tuttavia, i clienti di DoubleClick ci autorizzano a utilizzare i dati statistici o sintetici ricavati dal loro utilizzo della nostra tecnologia, ad esempio statistiche relative al numero di annunci pubblicati al mese grazie a questa tecnologia o analisi sull’ora del giorno più adatta al targeting di determinati tipi di annunci.

DoubleClick vende ad altre aziende le informazioni relative alla pubblicazione degli annunci?
No. I dati registrati dai server di DoubleClick al momento della pubblicazione degli annunci appartengono ai clienti di DoubleClick. DoubleClick non può quindi in alcun caso vendere queste informazioni ad altre aziende. DoubleClick può tuttavia utilizzare le analisi sintetiche che effettua sull’efficacia delle campagne pubblicitarie per aiutare i propri clienti a sviluppare campagne più efficaci e redditizie.

Che cosa sono i pop-up e perché questo tipo di pubblicità viene visualizzato?
Un pop-up corrisponde all’apertura di una nuova finestra nel tuo browser.
DoubleClick fornisce ai propri clienti gli strumenti per scegliere gli annunci da pubblicare e i tipi di rapporti che possono generare. Sono i proprietari dei siti web o gli inserzionisti con cui essi stipulano contratti ad essere responsabili delle decisioni relative al formato degli annunci. Gli inserzionisti scelgono il formato di pubblicazione dei propri annunci (ad esempio, banner o pop-up) e utilizzano la nostra tecnologia per concretizzare la propria scelta. I proprietari dei siti web e gli inserzionisti scelgono le dimensioni e la frequenza di pubblicazione degli annunci in formato pop-up. DoubleClick non ha alcun controllo sui formati degli annunci scelti dai publisher dei siti web o dagli inserzionisti.

Di norma, puoi essere esposto ai pop-up pubblicitari per due motivi diversi:
1.Il sito che stai consultando ha venduto un’opportunità pubblicitaria a un operatore di marketing e quest’ultimo ha scelto di creare un annuncio che si apre in una nuova finestra del browser. Si tratta di una forma “classica” di pubblicità su Internet.
2.Un software di pubblicazione annunci viene installato (intenzionalmente o meno, a tua insaputa o meno) sul tuo computer. Questo tipo di software viene spesso fornito insieme a un software gratuito (freeware), come le applicazioni di condivisione di file musicali P2P (Peer-to-Peer). Questo software può monitorare i siti ai quali accedi e cercare nei loro contenuti trigger corrispondenti ai criteri identificati dagli inserzionisti che hanno acquistato spazio pubblicitario dal produttore del software. Il software visualizza quindi annunci sul tuo schermo.

Che cos’è lo spyware?
Questo termine indica una grande varietà di tecnologie e attività, dalla semplice impostazione di un cookie fino all’installazione nascosta di un software di registrazione delle sequenze di tasti sui computer dei consumatori. Sul mercato sono disponibili numerosi programmi anti-spyware, ciascuno dei quali dispone della propria definizione del termine “spyware”. Ad esempio, alcuni programmi identificano i cookie come “spyware”, mentre altri no. Alcuni software che eseguono il monitoraggio dei siti web ai quali accedono consumatori per pubblicare annunci contestuali sono stati classificati come “adware”. Molti di questi programmi sono all’origine dei pop-up pubblicitari che visualizzi.

DoubleClick non considera i propri prodotti come “spyware” o “adware”. Siamo convinti che i consumatori debbano essere avvertiti e consultati riguardo alle informazioni raccolte su di loro e all’utilizzo che ne viene fatto.