Applicazioni web

Risultati Referendum: un SI anche per Twitter?

14 Giu/11

Risultati Referendum: un SI anche per Twitter?

Twitter rilancio.jpg

I risultati del Referendum che si è tenuto tra sabato e domenica nei seggi italiani ha parlato chiaro: il Paese ha bisogno di una svolta, il popolo ha ricominciato a farsi sentire e non è più disposto a farsi rappresentare da una classe politica vecchia e immobile.

In questa campagna referendaria Twitter e Facebook hanno svolto un ruolo fondamentale permettendo la divulgazione di una campagna capillare a tutti gli italiani che, attraverso i social, erano bombardati quotidianamente con inviti a partecipare al Referendum.

Twitter in particolare, però, ha permesso ai suoi utenti, durante la due giorni elettorale, di rimanere sempre aggiornati sui dati riguardanti il quorum, rendendo meno difficile l’attesa per i sostenitori del SI.

Proprio da qui vorrei partire per una breve analisi sul futuro di Twitter in Italia: non è un mistero che in Europa ma soprattutto nel nostro paese Twitter sia poco sfruttato per le potenzialità che offre. La maggior parte degli utenti naviga sul social re del microblogging per seguire il gossip delle star, rendendo il servizio di Twitter praticamente inutile.

Il microblogging in realtà per me è la comunicazione del futuro: Twitter ha la capacità di dare un’informazione costante, aggiornata, capillare e che parte dal basso. Nessun altro mezzo di comunicazione su Internet ha questa capacità: spesso ci disperdiamo tra i blog e i siti Web ad analizzare lunghissimi articoli, report, analisi, su Twitter la risposta invece c’è sempre ed è a portata di click.

La capacità d’informazione fornita da Facebook è distante anni luce rispetto alle potenzialità di Twitter, potenzialità che però sono solo parzialmente sfruttate dai dirigenti del social. In Italia solo in questi ultimi due giorni si è parlato di Twitter a livello nazionale grazie agli agiornamenti sul quorum e da domani il nostro amato social rischia di ricadere nel dimenticatoio.

Alcuni passi per rilanciare il loro social i dirigenti Twitter sembrano muoverli in questi mesi ma per mettere in moto il gigante e rilanciarlo a livello internazionale ci vuole una strategia decisa e costante. L’Italia ha scoperto Twitter con il Referendum, l’Europa ha scoperto Twitter con l’esempio islandese di poltica dal basso: questo è il momento giusto per colpire il mercato europeo, Dick Costolo e il figliol prodigo Evan Williams non devono perdere l’occasione.


Risultati Referendum: un SI anche per Twitter?


(Fonte: Risultati Referendum: un SI anche per Twitter?)

Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

I commenti sono chiusi.

Autore

Gestionale Immobiliare - Realizzazione Sito Web per Agenzia Immobiliare

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta