Internet

Vodafone MiniPc Samsung NC10

20 Apr/09

Udite udite dalla vodafone un Netbook in grado di connettersi a internet senza la necessità di chiavette o schede esterne. Solo per per i clienti che sottoscriveranno l’offerta Vodafone entro il 15 di maggio, pagando 39 euro al mese per 10 ore di navigazione al giorno, il MiniPC è incluso a zero euro! Caratteristiche tecniche Processore Intel ® Atom â„¢ Processor N270, 1.6 GHz , 533 MHZ FSB, 512 Kb Sistema Operativo Microsoft Windows XP® Home Edition Chipset Intel®945 GSE + ICH7M System Memory 1 GB (DDR2 / 1 GB x 1) Intel ® Turbo Memory No Monitor 10,2″ Scheda Video Intel® GMA 950 Hard-disk HDD 160 GB (5400 rpm S-ATA) ODD No Tastiera 83 keys Pointing Device Touchpad (Scroll Scope, Flat Type) Multimedia Card Slot 3-in-1 (SD, SDHC, MMC) Pc Card Slot NO Input/Output Port 3xUSB, VGA, RJ45, Mic-in, DC-IN Batteria 6 Celle AC Adapter 40W Software Pre-Installato Macafee Virus Scan, Acrobate Reader, Easy Battery Manager, Easy Display Manager, Easy speedUp serivice, SAMSUNG Magic Doctor, SAMSUNG Network Manager, SAMSUNG Update Plus Port Replicator No Dimensioni (WxDxH) 26,1 x 18,5 x 3 cm Peso 1.33 Kg (con batteria standard) Wireless Intel® 802.11 b/g WLAN Antenna Dual Quad-Band Antenna LAN 10/100 LAN Bluetooth SI (Bluetooth v2.0 + EDR) TV-Tuner No Webcam SI (1.3 Mpixel) Audio High Definition Audio Security HDD Security, Kensington Lock Port Connettività Wireless Intel® 802.11 b/g WLAN Antenna Dual Quad-Band Antenna LAN 10/100 LAN Bluetooth SI (Bluetooth v2.0 + EDR) TV-Tuner No Webcam SI (1.3 Mpixel) Audio High Definition Audio Security HDD Security, Kensington Lock Port


Continua a leggere: Vodafone MiniPc Samsung NC10

Technorati Tags: , , , , , , , ,

Leggi Anche

Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

  1. Spett.le Console della
    Repubblica di Malta
    Corso Martiri Della Liberta’, n°14
    95131 Catania

    Oggetto: caso nave Pinar

    Gentile Console della Repubblica di Malta, a nome dell’associazione Cittadini Attivi, a cui appartengo, desidero esprimerLe profonda indignazione per il caso (e non è l’unico) che si è registrato nelle acque maltesi. Come Lei sa, un mercantile turco battente bandiera panamense, il Pinar, ha soccorso 154 immigrati nel canale di Sicilia. Abordo c’era anche un cadavere pietosamente recuperato dall’equipaggio. Voi non avete mostrato nessuna pietà! La storia della Pinar è il replay di quanto accaduto cinque anni fa con la Cap Anamur, la nave di un’associazione umanitaria tedesca che restò bloccata per tre settimane davanti alle coste siciliane dopo avere soccorso 35 migranti tra la Libia e Lampedusa! Anche in quell’occasione il nostro Governo e quello maltese ingaggiarono un estenuante braccio di ferro diplomatico che si concluse con lo sbarco degli immigrati a Porto Empedocle (Sicilia). Le autorità del Governo che Lei rappresenta, nel caso di qualche giorno fa, assunsero il coordinamento delle operazioni, ed hanno però, ordinato al comandante del cargo di fare rotta verso l’Italia. La nave, rimasta giorni nel vostro territorio, come Lei sa bene, dovette far rotta verso la Sicilia per una questione di umanità. Il problema dell’immigrazione, specie nel mediterraneo non può essere solo un problema siciliano e italiano. Proviamo, visto che la mia città e la mia isola si affacciano nel mediterraneo, su di noi, giornalmente, il problema dell’immigrazione e accogliamo con affetto e amore sempre nel rispetto delle leggi dello Stato, gli immigrati clandestini. Rispetto delle leggi, come Voi fate rispettare le Vostre, non significa non avere umanità e pietà verso chi ha bisogno e chi invoca un aiuto specie in mare quando si attraversa il pericolo delle onde, della sete, del freddo ovvero della morte. Il problema dei clandestini che attraversano il mediterraneo è di tutti: nostro, Vostro, dell’Europa, dei Paesi che si affacciano nel Mediterraneo e anche di chi non ha a cuore il senso della vita come avete mostrato in questi anni. L’obbligo di uno Stato è, non solo lo spirito di accoglienza verso chi soffre, ma anche l’assunzione di responsabilità verso un clandestino che invoca aiuto! Con l’occasione porgo distinti saluti.

    Carlo Varchi
    Presidente Associazione Cittadini Attivi Gela

    Inserito da Carlo Varchi | aprile 20, 2009, 15:33

Autore

    Spina Rosario
    Inserito da
Gestionale Immobiliare - Realizzazione Sito Web per Agenzia Immobiliare

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta