Internet

Mobility: Google lancia Sync, Microsoft risponde con MyPhone e Windows Mobile 6.5

2 Mar/09

Che a Google riuscisse bene il gioco di anticipo rispetto alle rivali di mercato era già una cosa risaputa, ma questa volta BigG ha bruciato le tappe utilizzando allo scopo addirittura una tecnologia proprietaria di Microsoft sotto licenza.
La scorsa settimana è stato, infatti, annunciato il nuovo servizio Google Sync che permette agli utenti mobili, attraverso l’utilizzo di Microsoft ActiveSync, di sincronizzare la rubrica dei contatti di Gmail e gli eventi di calendario di Calendar con una vasta gamma di smartphone, inclusi i modelli su cui gira Windows Mobile.
Fra gli altri dispostivi supportati da Google Sync è possibile menzionare anche l’iPhone di Apple, Blackberry di RIM, il Nokia S60 e svariati modelli di marche diverse.
“Questa vicenda è esempio dell’apertura di Microsoft nel rilasciare sotto licenza le sue proprietà intellettuali tramite termini d’accordo ragionevoli” – ha affermato il responsabile legale della compagnia Horacio Gutierrez.
Nel frattempo però il colosso di Redmond non sta certo a guardare ed ha fornito un’anticipazione di un suo nuovo servizio denominato My Phone che, in modo del tutto simile a quanto offerto da Google, agevolerà la sincronizzazione di contatti, eventi di calendario, foto ed altri dati con i dispositivi che utilizzano il sistema operativo Windows Mobile.
A quanto è dato sapere quindi My Phone potrà essere utilizzato solo negli smartphone basati su piattaforma Microsoft. Ufficialmente il servizio sarà disponibile al pubblico sotto forma di versione beta il prossimo mese.
Le novità Microsoft in ogni modo non si limitano solo a My Phone. In questi giorni si è, infatti, appreso che la compagnia dovrebbe presto aprire uno store online simile a quello di Apple, attraverso il quale distribuire tutto il software destinato ai dispositivi equipaggiati con Windows Mobile. Oltre a questa iniziativa, sempre sulla falsariga di quanto fatto da Apple, è stato annunciato che sarà aperta negli USA una catena di negozi di vendita diretta al pubblico di tipo monomarca, confermando così voci che circolavano dallo scorso anno.
A proposito di Windows Mobile, a Redmond pianificano di lanciare la versione 6.5 dopo l’estate allo scopo di colmare il gap funzionale che attualmente lo separa dall’iPhone. In realtà un aggiornamento ancora più importante è previsto per i primi mesi del 2010 con il rilascio di Windows Mobile 7.0.
Secondo indiscrezioni di ZDNet, la versione RTM (Release to Manufacturing) di Windows Mobile 6.5 sarebbe ad Aprile 2009 con inizio vendite dei produttori a Settembre 2009, mentre per la versione 7.0 ci sarebbe un release ai tester nel Novembre 2009 con inizio vendite dei cellulari ad Aprile 2010.
Lo scorso anno le vendite degli smartphone basati su tecnologia Microsoft sono andate bene ed il colosso software è riuscito a conquistare il 13,3% dello share di mercato, il 2,2 percento in più rispetto all’11 percento dell’anno precedente.
Tuttavia non bisogna sottovalutare la forza delle rivali nel campo della mobility. Oltre alla RIM, produttore di BlackBerry, Apple con l’iPhone e Google con la sua piattaforma Android, Microsoft dovrà fra poco fare i conti anche con il rilancio di Palm che ha fornito anticipazioni interessanti riguardo ai suoi nuovi prodotti durante il Consumer Electronics Show tenutosi lo scorso mese a Las Vegas.

insights from the source English …
http://windowsitpro.com/windowspaulthurrott/article/..
http://windowsitpro.com/windowspaulthurrott/article/a..
http://arstechnica.com/microsoft/news/2009/02/rumo..


(Fonte: Computermente)
Link Articolo Completo

Technorati Tags: , , , , , , , ,

Leggi Anche

Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

I commenti sono chiusi.

Autore

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta