Internet

"Più sicure le vendite in rete" La guida antifrode è online

14 Nov/08

Comprare e vendere su Internet è ormai una pratica quotidiana diffusa. Milioni di siti di e-commerce e soprattutto un portale di compravendita e aste online come eBay hanno rivoluzionato il mondo del commercio in rete. La truffa però è dietro l’angolo e mette a repentaglio la credibilità del sistema. Aumentare la sicurezza di chi vende e di chi compra è fondamentale per incrementare le potenzialità del commercio elettronico. Per questo motivo eBay e Polizia Postale hanno lanciato oggi la campagna di educazione alla vendita su web “Venderesicuro.it”.

Si tratta di un sito in cui sono contenute le regole d’oro per vendere in sicurezza e conquistare la fiducia degli acquirenti. I consigli per vendere con successo sono stati sintetizzati nell’acronimo “SAFE”, che sta per Sincerità, Apertura, Flessibilità ed Efficienza.
In dettaglio. Per sincerità si intende una descrizione dettagliata dell’oggetto da mettere in vendita, senza nascondere eventuali difetti, con una fotografia nitida a corredo. Il venditore dovrà poi mostrare l’apertura nei confronti dei potenziali clienti rispondendo sempre e tempestivamente alle mail in arrivo. La flessibilità consiste nell’offrire più alternative di pagamento (bonifico bancario, Paypal, vaglia o bollettino postale), evitando accuratamente i servizi di money transfer o le carte prepagate. Infine l’efficienza ovvero tempi di spedizione celeri, imballaggi accurati, sconti sui costi postali e spedizioni tracciabili.

“Seguendo queste quattro semplici norme di comportamento, l’esperienza di compravendita avrà sicuramente successo”, spiega Marilù Capparelli, responsabile affari legali di eBay Italia. Secondo i responsabili del principale sito di compravendita mondiale, l’equazione è semplice: più si vende in sicurezza oggi, più si venderà in futuro.

I dati sono confortanti. eBay Italia conta oltre 5 milioni di utenti registrati, con un giro d’affari che nel 2006 ha raggiunto quota 720 milioni di euro. Transazioni che hanno ricadute non indifferenti anche nel mercato del lavoro. Sono oltre ventimila gli italiani che hanno aperto un’attività commerciale su eBay. Una crescita di questo tipo ha portato inevitabilmente anche un incremento delle frodi on-line. E qui entra in gioco la Polizia postale. Soltanto nel 2007 sono state raccolte 7000 denunce di frodi telematiche che hanno portato a denunciare 200 persone e arrestarne 80: sono i dati snocciolati dal direttore del servizio di Polizia Postale e delle Telecomunicazioni Domenico Vulpiani, che sottolinea l’importanza di comportamenti virtuosi in Rete. “Mai come in una transazione on-line è fondamentale il rapporto di fiducia tra chi vende e chi acquista. Sta alla responsabilità e professionalità del venditore avviare la vendita nel rispetto della sicurezza, dando garanzie ai compratori e dimostrando la propria affidabilità“, ha spiegato.

Il rapporto tra eBay e la Polizia Postale è strettissimo e il dialogo constante per individuare comportamenti scorretti, scoprire eventuali frodi, punire i colpevoli.
Ma prevenire è sempre meglio che curare. Da qui l’esigenza di informare correttamente i potenziali venditori con il sito www.venderesicuro.it, nel quale da oggi è possibile trovare i consigli per vendere in sicurezza e un test per verificare la propria conoscenza delle regole di base della compravendita su eBay.


(Fonte: Computermente)

Link

Technorati Tags: , , ,

Realizzazione Sito Gestionale Immobiliare

Leggi Anche

Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

I commenti sono chiusi.

Autore

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta