Internet

Cellulari, che tariffe salate per chi utilizza il web mobile

2 Ott/08

A fine anni 90, quando conquistavano gli italiani, cellulari e internet viaggiavano su binari diversi. A distanza di un decennio, però, sono in pochi gli utenti mobili che non hanno ancora spedito un’email, visitato un sito, scaricato una canzone dal world wide web con il proprio telefonino. Non a caso è in espansione il mercato degli smartphone, i cellulari intelligenti in grado di offrire una navigazione veloce. L’ultimo è l’iPhone 3G, arrivato in Italia lo scorso luglio, ma il telefonino della Apple non è l’unico del genere: vi sono, infatti, altri prodotti dalle alte prestazioni rivolti anche ai privati.
Il nodo da sciogliere resta però quello delle tariffe: in alcuni casi un’escursione nel web con il telefonino può esaurire in pochi minuti il credito della ricaricabile. La maggior concorrenza sta però spingendo verso il basso le tariffe, anche se i costi delle connessioni via cellulare si mantengono, in media decisamente più alti rispetto a quelli di una linea Adsl residenziale.

Le opzioni
Tra le proposte bisogna distinguere le offerte a tempo (con costi proporzionali ai minuti trascorsi in rete) da quelle a volume (si paga secondo la quantità di dati scaricati). Inoltre, vi sono gli abbonamenti flat per navigare senza limiti (o quasi) dietro un fisso mensile. Poi vi sono le formule abbinate all’acquisto di un telefonino (come quelle per l’iPhone di Tim e Vodafone o per l’Htc Diamond di «3»). In ogni caso è bene conoscere la connessione utilizzata, perché in base a questa variano i tempi per scaricare i dati dal web. Una connessione Umts, ad esempio, viaggia a 384 Kbps (Kilobit/secondo), più del doppio di una Gprs (171,2 Kbps), ma molto meno rispetto alla tecnologia Hsdpa (velocità fino a 3,6 Mbps).

Tim
Agli utenti che utilizzano spesso il telefonino per navigare, Tim propone «Maxxi Alice Week» che include (per 2 euro/settimana) fino a 100 MB e navigazione gratuita sul portale Tim. Senza quest’opzione i costi per i privati ammontano a 0,28 euro di accesso al portale e a 1 euro fino a 10 MB per gli altri siti (oltre, si pagano 0,04 euro a KB). I pacchetti agganciati all’acquisto dell’iPhone 3G oscillano da «Starter» (il telefono costa 199 euro e, con 30 euro al mese per 24 mesi, si ha a disposizione un 1 GB al mese) a «Web oversize» (iPhone a 99 euro, fisso mensile a 70 euro ma 5 GB di dati scaricabili). Inoltre sono previste due offerte senza vincolo d’abbonamento, mantenendo il vecchio piano tariffario: il telefono si paga al prezzo intero (499 euro la versione da 8 GB e 569 quella a 16 GB); in più, versando 10 euro al mese, si hanno 50 MB al giorno da spendere nel web.
Vodafone
Anche Vodafone – il secondo operatore che ha sottoscritto un accordo con Apple per distribuire l’iPhone 3G in Italia – offre pacchetti ad hoc: da «Stile Libero» (telefono a 199 euro e con 19 euro/mese per 24 mesi, si hanno 600 MB al mese) al «Facile Special Edition» (telefono a 99 euro e un fisso di 79 euro/mese comprendente, oltre ai 600 MB di navigazione, chiamate senza limiti verso i numeri Vodafone e 250 minuti verso i nazionali). Inoltre, per i clienti con piano abbonamento è prevista un’offerta che consente di effettuare fino a 5MB di traffico dati al giorno nei Paesi europei (al costo di 5 euro) e nei principali Paesi extra-europei (10 euro). Quanto alle offerte per gli altri telefonini, si può navigare senza restrizioni sui siti wap con «Mobile Internet» al costo di 2 euro a settimana (la prima è gratuita).

Wind e «3»
L’offerta di Wind per chi naviga con il browser del cellulare distingue la navigazione da cellulare i-mode (protocollo per scambio dati adottato in Italia solo da Wind) e da cellulare wap. I clienti con cellulare i-mode navigano sul portale i-mode e sui siti visualizzabili dal telefonino pagando 1 cent per KB. C’è anche «i-mode No Limit» (3 euro/mese per 75 MB). I clienti wap pagano 30 cent all’apertura della connessione e 3 cent/KB se navigano al di fuori del portale mobile Wind. Prevista anche «Flat Wap No Limit»: circa 25 MB di navigazione extra portale per 3 euro al mese.
Il bouquet di «3» propone il pacchetto «Naviga 3» (1,5 GB al mese su rete Umts di «3» a 9 euro/mese oppure 3GB per 12 euro). A chi naviga attraverso il browser dell’operatore l’offerta è di 50 MB al giorno. Il traffico oltre tale soglia ha un costo di 0,6 euro a MB. Inoltre, per chi acquista un telefono Htc Diamond con abbonamento il traffico a disposizione arriva a 20 GB al mese (al costo di 79 euro al mese per due anni).

Vito Lops


(Fonte: Computermente)

Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

I commenti sono chiusi.

Autore

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta