Internet

Wi-Fi ad alta quota a 9,95 dollari

6 Ago/08

Entro la prossima estate tutta la flotta nazionale della compagnia sarà online. A partire da settembre la compagnia Delta Air Lines offrirà la connessione senza fili a bordo dei propri aerei.
Navigare, restare collegati alla rete aziendale, consultare la posta elettronica, scaricare file multimediali. Il tutto mentre si è in volo a oltre diecimila metri d’altezza. E al costo di 9,95 dollari (6,4 euro circa). Da settembre i passeggeri dei voli nazionali della Delta Air Lines effettuati sui MD-88, grazie al Wi-Fi, potranno godere dei benefici della connettività utilizzando smartphone e computer portatili anche a bordo del velivolo. I viaggiatori, già abituati a connessioni wireless in alberghi, aeroporti e caffè, non dovranno rinunnciarvi durante il volo. Entro la fine dell’anno la Delta Air Lines, la seconda compagnia aerea statunitense, garantirà il servizio Wi-Fi su 75 voli ed entro la prossima estate l’intera flotta nazionale sarà online (in questo modo la Delta sarà il primo vettore a offrire queso servizio su tutti i suoi aerei).

COSTI E SERVIZI – Per poter usufruire della connessione Wi-Fi a bordo del velivolo, il passeggero dovrà pagare un supplemento al prezzo del biglietto di 9,95 dollari per le tratte inferiori alle tre ore di viaggio, e 12,95 dollari per quelle più lunghe. Invece di leggere un libro, vedere un film o cercare di dormire, scrive il Wall Street Journal, i passeggeri a bordo dei voli Delta potranno dunque navigare, scrivere email e lavorare rimanendo in contatto con colleghi e clienti. Non sarà invece possibile, a differenza di quanto avviene sui vettori europei, effettuare telefonate. Per Tim Mapes, vice presidente del Marketing di Delta, la novità del Wi-Fi potrà radicalmente cambiare la dinamica dei viaggi di lavoro. Il servizio, battezzato GoGo (già utilizzato dall’American Airlines sul volo che collega New York a Los Angeles), è offerto dalla società di telecomunicazioni AirCell. Il sistema richiede l’installazione sull’aeromobile di più antenne e cavi, ma non è molto pesante e dunque non aggiunge molto peso agli aerei, riducendo al minimo le spese supllementari per il carburante.


(Fonte: Computermente)

Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

I commenti sono chiusi.

Autore

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta