Internet

Notebook, da Hp una raffica di nuovi pc per la casa e il lavoro

1 Lug/08

BERLINO – Hp sfida Asus sul fronte degli ultra portatili e lancia una raffica di nuovi notebook rivolti all’utenza individuale e a quella professionale, ma a prescindere dalla destinazione d’uso, tutti hanno un comune denominatore fatto di stile, design e utilizzo di materiale innovativi e sofisticati. Già, perché il gigante Usa dell’informatica a Berlino, in una mega convention con oltre 600 giornalisti da tutto il mondo, ha sfoderato gli artigli sulla mobilità svelando 11 modelli e schierando soluzioni estetiche inedite come per esempio una finitura, battezzata liquid metal, che offre la lucentezza di una carlinga da aereo abbinata a una grande resistenza all’abrasione. E tra le specialità spicca un ultrasottile, con il marchio della recentemente acquisita VooDoo, realizzato in fibra di carbonio. Piccolo, sottile e performantissimo.

Tra le novità attese, poiché oggetto di ampie anticipazioni nei mesi scorsi spicca il piccolo HP 2133 Mini-Note PC, che va a scontrarsi con la nuova ondata di computer ultramobili di costo abbordabile iniziata con il fenomeno Asus EeePc, un fenomeno che ha creato un punto di non ritorno sul mercato e schiere di follower, da Acer, con il suo recentissimo Aspire One, a Msi fino ad Olidata in avanti. E forse questi computer piccolini con prezzi tra i 300 e 450 euro sono la grande novità del 2008 in fatto di computer in mobilità.
Il Mini-Note PC pesa 1,27 Kg, ha un display Wxga da 8.9 pollici, integra la connettività wireless e un’ampia gamma di funzionalità multimediali e di sicurezza. Annunciato già ad aprile sarà commercializzato a partire da agosto anche nel nostro Paese.

Sul fronte dei notebook consumer Hp propone tre nuove serie con il brand Pavilion.
Si chiamano dv4, dv5 e dv7 e vantano display widescreen realizzati con una tecnologia battezzata “flush glass” che, in virtù di una cornice più sottile, aumenta l’ampiezza dello schermo a vantaggio anche del look. I nuovi Pavilion esibiscono una finitura in “metallo liquido” e, giusto per fare più scena, anche comandi che si illuminano e diventano completamente interattivi all’accensione. Montano i più recenti processori Amd e Intel abbinate a comparti grafici di Nvidia e Ati, questi notebook assicurano la massima potenza e le migliori prestazioni. Di serie offrono la tecnologia ProtectSmart Hard Drive Protection, una volta disponibile solo nelle macchine per le imprese, che rileva automaticamente l’eventuale caduta del notebook e, durante il tragitto verso il suolo, impedisce automaticamente all’hard disk di ruotare evitando la perdita di file e dati.
Sono dotati di interfaccia Hdmi ed eSata i modelli dv4 costano a partire da 1.000 euro e montano un display da 14,1 pollici, mentre i dv5, a partire da 650 euro, offrono schermi da 15,4″ e i notebook della famiglia dv 7 invece sono equipaggiati con pannelli da 17 pollici e costano da 800 euro in su a seconda della configurazione.

Dedicato invece alle aziende e agli utenti professionali il nuovo EliteBook 6930p contraddistinto da un design sofisticato che si ispira agli stilemi aeronautici. La scocca, battezzato DuraCase, è in magnesio ed è dotata di una struttura a nido d’ape termosaldata con alluminio anodizzato per una maggiore solidità. Ha, inoltre, un telaio in lega di magnesio, particolarmente piacevole ed elegante. È munito di un disco fisso resistente agli urti e di una tastiera a prova di umidità per proteggere i dati da colpi, cadute e versamento di liquidi.

Hp, sempre per il business, ha lanciato anche tre nuovi modelli appartenenti alla famiglia b con brand Compaq. Si chiamano 6530b, 6730b e 6735b e offrono un mix di performance elevate e prezzo abbordabile. Nuova anche la serie S con finitura satinata riflettente nero su nero, perché anche l’occhio del manager vuole la sua parte.

E se da una parte con i nuovi modelli, Hp punta a fondere design ed prestazioni al servizio del lavoro e dell’entertainment, dall’altra scommette sulle tecnologie di frontiera. È il caso di un display capace di riprodurre addirittura un miliardo di colori, ovvero una resa cromatica 64 volte più elevata di quella dei migliori display comunemente reperibili. Lo schermo è destinato agli artisti digitali ed è stato sviluppato in cooperazione con DreamWorks, la casa di animazione che sta preparando il debutto nelle sale di Kung Fu Panda, nuovo 3D cartoon realizzato anche con il supporto tecnico della stessa Hp.


(Fonte: Computermente)

Realizzazione Sito Gestionale Immobiliare
Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

I commenti sono chiusi.

Autore

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta