Internet

Vista compie un anno ma il «vecchio» Xp è ancora il Re. Windows 7 ? Nel 2010

11 Feb/08

Un anno fa tutta Microsoft festeggiava il rilascio della versione consumer di Vista, il prodotto più avanzato – questo il claim usato dai vertici della casa di Redmond – mai partorito dalla più grande società di software al mondo. Dodici mesi e oltre 100 milioni di copie vendute dopo i chiaroscuri che hanno contrassegnato l’avvento del prodotto non si sono dissolti. Anzi. La questione della sicurezza rimane un punto aperto: Microsoft nel 2007 ha distribuito 69 update per tappare le falle del sistema e nei primi giorni di quest’anno ha provveduto a rilasciare una “patch” per ovviare a una vulnerabilità ritenuta molto pericolosa se utilizzata dagli hacker su larga scala. A metà febbraio arriva l’attesissimo Service Pack 1 (il primo sostanziale kit di aggiornamento di sicurezza del software) e con esso le attese migliorie funzionali e gli attesi rimedi ai numerosi bug del sistema operativo che dovrebbero convincere le aziende ancora decisamente reticenti a effettuare una costosa migrazione verso l’ultima versione di Windows.
Vista, però, malignano alcuni esperti e addetti ai lavori, rischia di essere un brand la cui immagine è irrimediabilmente macchiata.

Il nuovo Os è in lavorazione. Ma non sarà pronto nel 2009
La domanda, fra gli addetti ai lavori, è già inflazionata: Windows 7, nome in codice del nuovo Os (l’ultimo?) di Microsoft è attualmente già in sviluppo? Fra indiscrezioni e smentite, la sensazione che emerge dalle community on line è che a Redmond stiano effettivamente lavorando al successore di Vista partendo proprio dalle fondamenta tecniche su cui è stato edificato l’attuale Os. La posizione ufficiale di Microsoft in merito è la seguente: “siamo al momento nelle fasi di progettazione di Windows 7 e ci aspettiamo uno sviluppo di almeno tre anni. La data di lancio specifica sarà determinata solamente una volta che l’azienda reputerà di aver raggiunto un livello qualitativo tale da permetterne la presentazione”. Interpretando il messaggio si può verosimilmente affermare che la data di lancio di Windows 7, che si caratterizzerà a quanto sembra per un’interfaccia più pulita e pochi altri sostanziosi aggiornamenti, sia nel corso del 2010. Più in là rispetto ai tempi prospettati da Steve Ballmer (con il rischio di arrivare lunghi rispetto ad alcune specifiche esigenze degli utenti in chiave Web e in materia di contenuti digitali) ma tutto sommato nella norma rispetto alle normali cadenze di rilascio di un nuovo sistema operativo.

SONDAGGIO Windows Vista, cosa ti piace e cosa non sopporti

Continua a leggere ilSole24ORE.com


(Fonte: Computermente)

Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

I commenti sono chiusi.

Autore

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta