Internet

Troppe password ?

11 Feb/08

C’è chi ne ha più di venti. E non si sente neppure un fenomeno. Tra password, user name, login, parole d’accesso e pin, la confusione è massima. È stato calcolato che in un qualsiasi Paese occidentale, in una città di medie dimensione, chi è dotato di conto corrente, computer da scrivania, accesso a internet e telefonino non può non avere meno di quindici password. Senza contare i pin della carta di credito e del bancomat.
Già solo districarsi tra queste sigle non è semplice. E tantomeno immediato. Responsabile principale di questa moltiplicazione di identità digitali è, come al solito, internet. Se infatti è vero che la parola «password» è stata storicamente sdoganata con il Web, è altrettanto certo che computer, cellulari e soprattutto servizi evoluti hanno contribuito a produrre il caos che conosciamo. Del resto, verrebbe da dire, è il prezzo della complessità. Più password vuol dire più servizi evoluti e quindi più efficienza. Almeno sulla carta, perché inventare, gestire e ricordare 15 parole di accesso è indubbiamente complesso. In primo luogo perché ci vuole fantasia. Carta di credito, bancomat, telefonino richiedono un pin, un codice di numeri di minimo quattro cifre. Anche per sbloccare l’antifurto dell’auto ci vuole un codice numerico. Ma questa è solo la punta dell’iceberg, perché il caos vero lo si incontra su internet. Se si vuole utilizzare un conto corrente online, prenotare un viaggio, comprare musica digitale, ordinare libri occorre registrarsi. Il che significa user name e password. Il primo spesso lo fornisce chi è a capo del servizio. La seconda, la parola di accesso, sta all’utente. Se poi la persona in questione ha un blog? Se è esperta di Web 2.0 potrebbe possedere una pagina personale su un sito di social networking come Facebook, magari condivide anche i propri filmati su You Tube e le proprie foto su Flickr. Se poi è un appassionato di mondi virtuali – Second Life, solo per fare un esempio di moda – ecco che il numero di password lievita.

Keep reading from ilSole24ORE.com

Per approfondire alcuni consigli Non scherzare con le password


(Fonte: Computermente)

Condividi
Condividi in DeliciousCondividi in DiggCondividi in RedditCondividi in StumbleCondividi in MixxCondividi in TecnoratiCondividi in Ok Notizie

Commenti

I commenti sono disabilitati per questo articolo.

I commenti sono chiusi.

Autore

Archivio

Iscrizione Newsletter

    Tieniti informato con tutte le novità del mondo informatico con la nostra newsletter
    Email:

    Nome:

    Auto Shop Italia
    Web Burning Blog
    Info Privacy

Meta